FANDOM


Quarta puntata
Big 4p (12)
Prima TV Rai Uno: 6 novembre 2012
Stagione / ep.: 01x04
Note: -
Spettatori: 6.064.000
Share: 22,02%
Streaming/Download
Streaming: Rai Nowvideo
Download: Putlocker

La quarta puntata è suddivisa in due episodi.

TramaModifica

Vittorio (Neri Marcorè) deve fare i conti con i guai che il suo capo gli sta procurando, costringendolo a tenere in casa tutti i documenti scottanti che la Guardia di Finanza sta cercando. L’uomo non ci dorme la notte e spesso è costretto ad uscire in piena notte per portare i documenti in ufficio a Mirna (Simona Nasi).

Anna (Anna Valle) diventa sospettosa, e arriva persino a pensare che suo marito possa avere un’amante, non immaginando minimamente che il suo essere così distratto e evasivo abbia invece a che fare col lavoro.

Benedetta (Aurora Ruffino) e Bernardo (Dario Aita, qui la nostra intervista) vivono con entusiasmo il loro amore, non riuscendo a stare più uno lontano dall’altra.

I soldi a casa Strano non bastano mai, specialmente ora che l’affitto è quasi raddoppiato, e Salvatore (Nicola Rignanese) prende la decisione di mandare uno dei gemelli a lavorare in un’officina. Teresa (Manuela Ventura, qui la nostra intervista) ne soffre moltissimo, ma non può evitarlo. La scelta cade su Domenico (Alberto Bartolo Varsalona). Se non altro anche per la famiglia Strano c’è una bella notizia: il piccolo Cicciuzzo (Claudio La Russa) non balbetta più quando canta, e per questo il piccolo vuole continuare a far parte del coro messo su da Anna.

Alberta (Marzia Ubaldi) non dà pace a Benedetta, perché vuole organizzare la cena con i genitori di Maurizio (Gabriele Anagni), ma la ragazza, spalleggiata da Anna che è contenta della sua relazione con Bernardo, mette le cose in chiaro: tra lei e Maurizio non c’è nulla, se non un’amicizia. Sua nonna deve mettersi l’anima in pace. Francesca (Debora Caprioglio) ha scoperto dove vive Vittorio e va a controllare il palazzo un paio di volte, senza però palesarsi. La sua intenzione, non sapendo che il marito ha ormai una famiglia, è di ricominciare con lui.

Insospettita dalle continue uscite notturne di suo marito, Anna una notte lo segue, scoprendo che è in ufficio. Scoperta, si chiarisce con lui, e Vittorio le racconta della borsa coi documenti incriminati. Intanto l’ingegnere Girola (Stefano Santospago), per comprare il suo silenzio, ha deciso di nominare Costa vicedirettore dell’ufficio vendite, e l’uomo, pur sapendo di essersi meritato quel posto per il suo lavoro si sente però in colpa per essersi reso complice di una cosa illegale.

Marina (Karen Ciaurro) vorrebbe aiutare Domenico per evitare che vada a lavorare a soli dieci anni, e prima chiede aiuto a suo padre, poi decide di organizzarsi con gli altri bambini del coro e di andare a cantare davanti a una chiesa. I bimbi racimolano poche monete, che decidono di spendere per comprarsi tutti insieme un gelato. Il piccolo Domenico, il giorno seguente, affronta così il suo primo giorno di lavoro. Benedetta decide di affrontare Maurizio, che comunque l’ha vista insieme a Bernardo, e i due decidono di rimanere amici, anche se lui ha ancora un interesse per lei.

Girola invita Vittorio e la sua famiglia in montagna, in Svizzera, e l’uomo ne è contento e orgoglioso. Arriva il giorno della partenza, e mentre Benedetta resta a casa con la nonna, per vedersi poi con Bernardo, il resto della famiglia parte, dovendo passare prima da casa di Girola a prendere una sacca da golf che l’uomo ha dimenticato a Torino. Per Bernardo e Benedetta è un giorno importante, perché i due ragazzi trascorrono il pomeriggio insieme al fiume, dove fanno l’amore per la prima volta.

Il viaggio della famiglia Costa in Svizzera finisce prima di iniziare, perché Vittorio, prima di varcare la frontiera, si accorge che la sacca da golf dell’ingegnere è piena di soldi. L’uomo in un colpo solo capisce che il capo si sta servendo di lui per portare quei soldi, certamente sporchi, in Svizzera. Preso dalla rabbia Vittorio getta tutto quel denaro da un ponte, prima di tornare indietro, a Torino, dove ormai non ha più un lavoro.

I giorni passano, e Benedetta si accorge di avere un ritardo di 3 giorni. La paura di essere incinta è grande e la ragazza ne parla con Gisella (Vera Dragone, qui la nostra intervista), che cerca di rassicurarla. Quest’ultima intanto ha conosciuto Ettore, l’uomo ricco che sperava di incontrare da sempre, ed evita quindi Carlo (Lorenzo Balducci). La piccola peste di Marina si fa venire un’idea: visto che Domenico e Fortunato (Claudio Varsalona) sono identici, quest’ultimo può alternarsi a scuola, facendo a volte anche la parte del fratello. La maestra (Viviana Strambelli, qui la nostra intervista) non dovrebbe accorgersi di nulla. In questo modo Domenico non dovrà perdere l’anno.

Vittorio va alla ricerca di un lavoro, ma ben presto si rende conto che Girola gli ha fatto terra bruciata intorno: nessuno infatti vuole assumerlo. Il caso però gli fa incontrare un burbero libraio, che potrebbe aprirgli nuove prospettive. L’arcigno Cerutti (Augusto Fornari) è in cerca di una moglie e a Salvatore Strano viene in mente di trovargliene una in Sicilia, tra le sue parenti. E sembra anche riuscirci, visto che l’uomo, guardando delle foto, ne sceglie una.

Benedetta, sempre più spaventata dal ritardo, ne parla prima con Bernardo, che è subito disposto a prendersi le sue responsabilità, e poi si confida anche con sua madre. Anna, dopo la prima botta, decide di stare vicina alla figlia, che nel frattempo è andata a fare anche le analisi con Gisella ed è in attesa dei risultati. Francesca torna a cercare Vittorio, ma quando sta per raggiungerlo nel giardino del palazzo lo vede insieme ad Anna e alle sue figlie, capendo che l’uomo ha ormai un’altra vita e un’altra famiglia.

Quando Vittorio torna in libreria da Motta (Renato Scarpa), il libraio, assiste a un suo malore e chiama un’ambulanza, salvandogli la vita. Poi si ferma in negozio a sostituirlo e scopre che è bravo anche nella vendita di libri. Decide quindi, nei giorni seguenti, di andare in ospedale da Motta e riesce anche a convincerlo a dargli un lavoro nella libreria, almeno fino a quando lui non sarà in grado di tornare a lavorare.

Domenico, che in un primo momento era felice di non andare più a scuola, dopo alcuni giorni inizia a sentire la stanchezza del lavoro, e a quel punto Fortunato si offre di sostituirlo per una giornata in officina. E Domenico può quindi tornare a scuola per un giorno.

Gisella continua a uscire con Ettore, l’uomo che ha sempre desiderato, ma Carlo non vuole rassegnarsi e le fa una scenata di gelosia.

I risultati delle analisi risollevano l’umore di Benedetta: la ragazza non è incinta e festeggia con sua madre. Bernardo, invece, è quasi deluso, perché si era abituato all’idea di diventare papà.